Blog

E’ nato “C’era l’H”

Martedì sera, 8 marzo, festa della donna che abbiamo all’unanimità deciso di festeggiare diversamente, ci siamo incontrate per un nuovo appuntamento del gruppo di lettura.

Il tema della serata era “La casa”.

EllisNaturalmente abbiamo iniziato con “Casa” di Carson Ellis (Emme Edizioni), un libro che illustra con maestria anche le case più stravaganti e improponibili, con una spolverata di inglese, francese e russo. Case di uomini, donne, bambini e animali. Case in fondo al mare, case sugli alberi, case nello spazio, di ricchi, poveri e dei.

le case degli altri bambiniPoi abbiamo sfogliato insieme “Le case degli altri bambini” (Orecchio Acerbo) non senza sollevare qualche perplessità su alcune illustrazioni a volte incongruenti, altre addirittura inquietanti.

le-case-degli-altri-bambini-1

le-case-degli-altri-bambini-2

casa casina“Casa casina” (Edizioni Corsare) ci ha poi allietato con le filastrocche ed il racconto di Roberta che ci ha svelato aneddoti sulla tecnica utilizzata dall’illustratrice Manuela Mapelli per le sue bellissime casette, che incantano già dai risguardi.

casa-casina-risguardi

Per voi abbiamo anche trovato questo.

Mentre “Casa di fiaba” di Giovanna Zoboli e Anna Emilia Laitinen (Topipittori) lo abbiamo trovato poco evocativo, a tratti un po’ crudo, seppur con bellissime illustrazioni, “Il cane con la casa sulla testa” di Borroux (Ed. Clichy) ci ha fatto sorridere.

case degli animaliCon “Le case degli animali” di Marianne Dubuc (Orecchio Acerbo) ci siamo lasciate travolgere dalla densità di particolari, la ricerca dei dettagli, delle cose nascoste.

gli invitatiSubito dopo siamo state invitate a casa di Bernard Friot e di Madame Hélène (“Gli invitati” – Ed. Clichy) personaggio alquanto curioso, ma perfetta ospite di casa, che con cura predispone una stanza per ciascun invitato, prestando attenzione alle inclinazioni di ciascuno, ai riflessi di luna, ai cuori rossi ed ai cuscini morbidi. Anche se poi gli invitati fanno un po’ di confusione…l’importante è farli sentire…a casa.

la casa nel boscoAbbiamo fatto molta attenzione e bisbigliato piano per entrare ne “La casa nel bosco” di Yoko Maruyama (Nord-Sud Edizioni), incuriosite da questa meravigliosa bambinetta di rosso vestita e dai suoi amici animali, poi ci siamo divertite a prendere in giro i papà immaginando qualcuno i nostri pargoli a casa, sfogliano “Stasera sto con papà” (Ed. Clichy)stasera sto con papà

Non poteva mancare poi un romantico libro che ci raccontasse della nostra prima casa, quella che ha accolto tutti noi, per nove lunghi mesi: “Il pancione della mamma” (Gallucci).

Come ad ogni altro incontro non potevano mancare le meraviglie di Ilaria (prima o poi organizzeremo un incontro a casa sua per vedere da vicino la sua personale ricchissima libreria!) che, ancora una volta, si è presentata con una pesante borsa di libri stranieri tra i quali non potevano mancare alcune “chicche”: da “If you lived here” di Jiles Laroche a “Iggy Peck, Architect” di Andrea Beaty e David Roberts, da “House held up by tree” di Ted Krooser fino al meraviglioso “Grandma’s house” di Alice Melvin, finalmente uscito proprio oggi anche in Italia grazie a Rizzoli.

Jiles

Iggy

house help up

a casa della nonna

fox's garden3Abbiamo sfogliato tantissimi altri libri: “Il posto giusto” di Beatrice Masini e Simona Mulazzani (Ed. Carthusia), “Coccodrilo innamorato cerca casa” di Daniela Kulot (Zoolibri), i più classici “Una casa per il paguro Bernardo di Eric Carl (Mondadori), “La casa più grande del mondo” di Leo Lionni (Babalibri), “Una casetta troppo stretta” di Julia Donaldson  e Axel Scheffler

Abbiamo concluso la serata condividendo idee per il nuovo nome del gruppo di lettura ed alla fine abbiamo votato all’unanimità “C’era l’H“.

E’ stata una bellissima serata di condivisione, speriamo altri vorranno unirsi a noi per questa avventura, nel frattempo abbiamo deciso che il prossimo incontro sarà il 12 aprile, sempre alle 21,00 e parleremo di…GIARDINI.

Read more

Disegnare una mappa – Libreria Radice Labirinto – Carpi

Io domenica sarò a Carpi. Non solo per presentare la nuova piattaforma a cui partecipiamo, Comeunacipolla, ma anche e soprattutto per ascoltare conversazioni interessantissime sulla letteratura per l’infanzia, con due grandi ospiti. Ecco qui sotto il perché dell’evento. Ci sarete anche voi?

Del perché la giornata di DOMENICA 4 OTTOBRE “Disegnare una mappa” è dedicata al bambino nell’albo illustrato.

“Come librai, da qualche tempo avvertiamo l’assenza di storie profonde e belle i cui protagonisti siano bambini in carne ed ossa: orsi, conigli, maiali, topi, pinguini popolano le pagine degli albi illustrati, mentre i bambini vengono rilegati a RACCONTI del quotidiano in cui però è quasi sempre la risoluzione di un problema il fine della storia.
A RADICE-LABIRINTO crediamo che una BELLA STORIA NON DEBBA AVERE A TUTTI COSTI UNA FUNZIONE educativa e vorremmo che i bambini, come Pippi di Astrid Lindgren, Leo di Laura Orvieto, Sofia di Gerda Muller, Valentina di Lena Anderson, ISPIRASSERO NUOVAMENTE L’EDITORIA CONTEMPORANEA per raccontarci un quotidiano dolce, avventuroso, fantasioso, dove c’è posto anche per RACCONATRE la tristezza, lo scoramento, il dolore E LA MORTE.
Sentiamo l’esigenza di avere di nuovo bambini veri tra le pagine dei libri, come protagonisti di storie belle perchè ricche e sfaccettate come la vita di ogni bambino.
Ci siamo dunque interrogati su questo tema e abbiamo voluto intorno a noi amici preziosi che potessero fare luce su questo argomento con sapienza e coraggio: Elisabetta Cremaschi e Luca Ganzerla.”

Per il programma completo della giornata cliccate qui.

Read more