Blog

Ettore, l’uomo straordinariamente forte


“In un paese pianeggiante e ventoso, lontano da tutto e nel bel mezzo del nulla, si trova il Circo Straordinario”.

 
Tra persone straordinarie, uomini in miniatura, gemelle identiche, uomini divertentissimi, trapezisti volanti, domatori di leoni e di leopardi, ci sono Ettore, l’uomo straordinariamente forte e Leopoldina, la ballerina straordinariamente divina.
Sono innamorati, ma nessuno dei due fa il primo passo per timidezza. Lui però ha un segreto, che non ha confidato nemmeno a lei: adora fare la maglia. Finché un giorno i domatori invidiosi lo seguono e svelano a tutti il suo segreto.
 
Non sarà bello per Ettore essere “messo a nudo”, finché…
 
Un bellissimo albo illustrato, della casa editrice Settenove, contro gli stereotipi di genere, per parlare con i bambini di diversità, amore e passioni.
 

 

 
Settenove
Da 4 anni
€ 15,80
Read more

L’uovo meraviglioso

Tutti sanno, dico tutti, anche chi non ha figli, ma solo nipoti o figli di amici o figli di amici di amici, dicevo tutti sanno che uno degli argomenti più amati dai bambini è quello dei dinosauri.

Pertanto nelle librerie lo scaffale ad essi dedicato è sempre ben fornito.
Solitamente i libri sono o molto didascalici e scientificamente accurati, con nomi impronunciabili che tuttavia i bimbi già a 4 anni conoscono (?) o fiabe inventate con illustrazioni colorate talvolta poco verosimili.
Ma il libro che la casa editrice Orecchio acerbo ha recentemente restaurato dall’edizione originale “L’uovo meraviglioso”, scritto ed illustrato da Dahlov Ipcar, autrice americana che da decenni incanta giovani lettori, mi ha incuriosito sin dalla copertina.
La copertina infatti è rosa, colore nello stereotipo comune riservata a publicazioni “per bambine” e quindi lontana, sempre secondo lo stereotipo, da qualsivoglia argomento scientifico, come appunto la preistoria.

Ma si sa che da Orecchio acerbo, così come da Dahlov Ipcar, ci si può aspettare solo il meglio ed ancora una volta non rimaniamo delusi.
 
 
Così ci si ritrova ad indagare sull’origine di uno strano uovo, nella verde giungla primordiale, tra colori audaci e tratti decisi: sarà di Stegosauro? di Triceratopo? di Ornitomino? Come nella vita però niente è come sembra.
 
 
Davvero bello, per aspiranti paleontologi e non.

Dahlov Ipcar
L’uovo meraviglioso
Orecchio acerbo editore
€14,50

Read more

Il coccodrillo che non amava l’acqua

Oggi vi voglio consigliare questo libro:” Il coccodrillo che non amava l’acqua”, di Gemma Merino, edito da Valentina Edizioni.

Proprio questo albo perchè sono certa che ognuno di noi, ogni tanto, più o meno spesso, si sia sentito inadeguato.
I bambini poi sono in una fase della vita dove questa brutta sensazione è quanto mai frequente, talmente bombardati da immagini di perfezione idealizzata (e distorta), che a stento riescono a trovare la propria strada.
Ecco, questo piccolo “coccodrillo” ci viene in aiuto, nella sua immediatezza e semplicità, e ci porta con lui a scoprire che certe volte cercare di adeguarsi, adattandosi a situazioni che non sono le nostre, non è proprio la soluzione migliore.

Tramite un testo in stampatello maiuscolo che magari tanti  giovani neoscolari potranno leggere “da soli” ai propri cari, e delle illustrazioni buffissime, nel senso migliore, tutti diventeremo piccoli coccodrilli (?!) o draghetti (?!), o chissà cos’altro… e tutti scopriremo che ognuno ha la propria strada da percorrere.

 

Buona lettura!

Gemma Merino
Il coccodrillo che non amava l’acqua
Valentina Edizioni
€11,90

Read more

Aprire i libri per aprire la mente


Di solito i libri che scegliamo per le letture settimanali del mercoledì sono selezionati in base a gusti assolutamente personali, magari tra le novità appena pubblicate, ma anche no. Spesso non sono “legati tra loro” da un filo conduttore, tranne in questo ultimo mese.

Infatti non è un caso che tra le preferenze di gennaio e febbraio io abbia raccolto tutti testi che, in un modo o nell’altro, avessero un messaggio contro gli stereotipi di genere. Abbiamo letto “Cosa c’è di più noioso che essere una principessa tutta rosa“, “La principessa ribelle“, “Olivia e le principesse” e mercoledì leggeremo insieme “Nei panni di Zaff”  di Manuela Salvi, edito da Fatatrac.
E’ la storia di un bambino che vorrebbe vestirsi da principessa e di una compagna che vorrebbe fare il calciatore. Un modo semplice per illustrare ai più piccoli la libertà di espressione e di esplorazione del proprio io nel rispetto degli altri, senza paure e ansie rispetto allo sguardo di chi ci sta intorno.

Vi racconto in anteprima tutto ciò perché proprio in questi giorni si parla tanto di “stereotipi di genere”, di “amore gay” e di quanto sia giusto raccontare e leggere “certi” testi a bambini anche molto piccoli. A Venezia infatti l’amministrazione comunale ha deciso, nell’ambito del progetto “Leggere senza stereotipi”, di regalare ad asili nido e scuole materne una certa quantità di libri (tra cui Zaff) scatenando una polemica sul web a dir poco deplorevole da cui emerge, a mio avviso, manifesta ignoranza, omofobia e paura della diffusione della conoscenza.
 
 
Non voglio polemizzare sulla politica italiana, non mi sembra questo il contesto idoneo, penso solo  che i bambini, i nostri bambini, dovremmo ascoltarli di più, perché hanno tanto da insegnarci.
 

 

Read more

Alex&Alex

Chi mi conosce, frequenta la libreria e ci segue, sa che ho una predilezione per i romanzi di formazione, possibilmente leggermente strappalacrime, piuttosto che avventura e fantasy (Harry a parte, naturalmente. Che, tra parentesi, nonostante la dichiarazione tardiva della Rowling, per me non avrebbe mai potuto sposare Hermione!… ma di questo magari parliamo più avanti).

 


Alex&Alex, edito da EDT Giralangolo, meritatissimo finalista del premio Orbil 2014 per la fascia 10-14, ha sicuramente tutte le carte in regola per rientrare tra i miei preferiti.

 

Alex nasce  ermafrodito, ovvero con un’identità sessuale ambigua, un problema genetico raro che la porta ad avere entrambi i caratteri sessuali. Ma i genitori non hanno dubbi, Alex è un maschio e come tale viene registrato e cresciuto, finché all’età di 14 anni, lei, perché di una lei si tratta, capisce di essere stanca di nascondersi, si ribella e lotta per essere se stessa, con tutte le sue forze.

Non voglio raccontarvi molto, né sottolineare che è un libro da non perdere; ciò che mi interessa piuttosto è sapere, se vorrete condividerlo, se anche voi avete provato la stessa rabbia che ho provato io verso alcune figure che ruotano intorno alla protagonista, direttamente o indirettamente. Perché io, a tratti, ho davvero sentito la necessità di urlare, entrare nel libro e affiancare Alex in questa lotta contro stereotipi, egoismi, pregiudizi e ottusità.
Read more

La signora Coniglio Bianco

Aprendo l’ultimo lavoro (o meglio capolavoro!)  di Gilles Bachelet, “La Signora Coniglio Bianco” edito da Rizzoli, troviamo che il libro è dedicato tra gli altri al signor Lewis Carroll (…) con le più umili scuse.
Ora, benchè l’umiltà confermi ancora una volta senza che fosse necessaria, la grandezza di Bachelet, sono certa che se fosse stato qui “il padre di Alice” si sarebbe divertito un mondo, nel vedere e ascoltare l’esilarante storia di questa SPECIALISSIMA coniglia!

 

Sì perchè di coniglia speciale si tratta: speciale perchè accudisce sei figli, speciale perchè sogna un mondo dove i conigli maschi aiutano nelle faccende domestiche, speciale perchè si domanda se  suo marito si ricorderà del suo compleanno e, non ultimo, speciale perchè è la moglie del coniglio bianco più famoso della letteratura.

 

Ancora una volta Gilles Bachelet conferma la sua innata ironia, in questo racconto in cui tanto le immagini quanto i testi ci svelano dettagli spassosi e geniali e ci riportano in modo più o meno esplicito nel cuore del Paese delle Meraviglie.

 

Così non c’è da stupirsi quando una bambina gigante e subito piccola e poi gigante di nuovo, irrompe nel salotto della Signora, o quando a scuola la maestra dichiara che la classe, in cui troviamo i personaggi carrolliani al gran completo, ha un potenziale straordinario.
Nessun finale sarebbe potuto essere più perfetto delle corse pazze, orologio rigorosamente alla mano, del Bianconiglio che, sì, se lo ricorda che è il compleanno della Signora, non foss’altro perchè l’ha appena letto sul suo diario “segreto”!
Straordinario!

La Signora Coniglio Bianco
Gilles Bachelet
Rizzoli
€15,00

Read more

La scuola fa differenza

 
 

Mi verrebbe da dire”eppur si muove!”: finalmente un bel  progetto di formazione per educatori e insegnanti di asili nido e scuole dell’infanzia, sulla decostruzione degli stereotipi di genere.
E’ quanto sta partendo a Roma con il progetto “La scuola fa differenza”, proposto dall’Associazione Scosse, in collaborazione con Archivia, biblioteca Centri documentazione delle donne e voluto dall’Assessorato alla Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità della Capitale.
L’obiettivo è quello di contrastare la violenza sulle donne, l’omofobia e le varie forme di prevaricazione sessiste, ripensando alla decodificazione dell’essere  uomo e donna oggi e proponendo  modelli identificativi, familiari e genitoriali aperti non stereotipati o stereotipanti. Il progetto vede il coinvolgimento di più di 200 insegnanti sul territorio romano, attraverso una serie di 8 corsi formativi.
…Chissà che si possa prendere spunto e attuare anche in altre città iniziative analoghe!

Read more