Blog

Anna Castagnoli, il suo e nostro Maurice Sendak

Non posso assolutamente perdere questa occasione per suggerirvi una lettura a dir poco affascinante.
Da tempo seguiamo un blog molto interessante, ben scritto e ricco di spunti di riflessione rispetto al mondo dei libri e dei loro autori e illustratori.
Si tratta di Le figure dei libri di Anna Castagnoli, appassionata autrice (in Italia pubblicata da Topipittori), illustratrice e critica del mondo dell’albo illustrato.
Il 28 aprile sul suo blog appunto, Anna Castagnoli ha pubblicato un suo articolo, precedentemente uscito sull’inserto domenicale de Il Sole 24ore, relativo alle fonti ispiratrici di Maurice Sendak.
Leggetelo.
Vi si aprirà un mondo di suggestioni, rimandi, ricordi e sogni…meraviglioso.
Non ho altre parole per suggerirvelo.
Read more

Quentin Blake

Bellissima la raccolta di storie scritte ed illustrate da Quentin Blake, eccezionale voce britannica, che in Italia abbiamo imparato a conoscere soprattutto perchè illustratore di Roald Dahl.

Tanto che per molti lettori italiani il tono scanzonato, irriverente dei due illustri scrittori sono quasi una cosa sola. E’ vero infatti che tanto li accomuna in quella che si può considerare una tra le più sagaci critiche all’adultità, affiancata ad un grande rispetto per l’infanzia!
Blake ha scritto, nella sua lunga carriera, iniziata come illustratore satirico a soli 16 anni, moltissimi libri per bambini ed è proprio in questi lavori che troviamo la sua più compiuta grandezza: storie semplici e mai banali, in cui testi e immagini si fondono magicamente.

La raccolta “Il libro delle storie di Quentin Blake” ne accoglie sei, che parlano della forza magica e rivelatrice della creatività, sia essa la dolce musica di un violino o il tratto multicolore di una matita.

La prefazione di Bianca Pitzorno arricchisce lo scritto con due brevi, ma intense pagine, che meglio di ogni altra cosa esprimono la grandezza di Sir Blake: “Ogni parola, ogni tocco di matita è una sorpresa, un capovolgimento dei luoghi comuni, una critica ironica alla gente noiosa e conformista”.

Il libro delle storie di Quentin Blake
Quentin Blake
Mondadori
€16,00

Read more

Illustratori brasiliani a Bologna

Di ritorno dalla Fiera di Bologna ci si sente caricate a molla!
Un po’ come un bambino in un negozio di caramelle, non si sa dove fermare lo sguardo perchè ogni angolo potrebbe nascondere una novità editoriale che non ti aspettavi, o puoi trovare un libro che proprio ti eri persa: la fiera di settore più importante del mondo, ed è vero!
Ogni anno la manifestazione sceglie un paese come ospite d’onore, dedicandogli esclusivi spazi espositivi ed una particolare attenzione al panorama editoriale, agli scrittori e agli illustratori.
Quest’anno si è trattato del Brasile e non poteva mancare, tra le numerose conferenze, un incontro dedicato all’illustrazione di quel paese, a cui  Andrè Neves, Nelson Cruz, Fernando Vilela e
Odilon Moraes hanno raccontato la loro storia e mostrato i loro lavori, non tutti purtroppo pubblicati in Italia.

E’ stato molto interessante sentire come, essendo il Brasile molto vasto e  privo di una specifica scuola di illustrazione, l’estrazione dei singoli, così come il loro luogo d’origine, giochi un ruolo particolarmente importante nello sviluppo di una propria identità artistica.
Ma mi ha colpito constatare che sebbene siano diverse le strade che li hanno condotti a diventare illustatori, così come poi sono differenti anche i loro processi creativi, la grande passione per il proprio lavoro li accomuna tutti, ed era palpabile nel sentirli parlare.
La necessità comunicativa che distingue gli artisti trova vie differenti per raggiungere il pubblico lettore, più istintiva ed eterea in alcuni e più marcata, incisiva ed equilibrata in altri, ma sempre formalmente bellissima.
…Purtroppo per ora l’unico illustratore pubblicato in Italia tra i presenti a questo tavolo di discussione è André Neves, che ha pubblicato con diverse case editrici: Kalandraka, Bhoemm Press, Ilgiocodileggere.
 
 André Neves
 
Odilon Moraes

 Fernando Vilela

 

Read more

Iela Mari, il mondo attraverso una lente

Ieri si è spenta Iela Mari, una delle “voci” italiane più vibranti della letteratura per ragazzi.
Sinceramente una strana sensazione ci ha pervaso, malinconia e rimpianto.
Spesso Karin ed io abbiamo pensato che ci sarebbe piacuto tantissimo poter vivere da adulte negli anni settanta, quando  persone dello spessore di Iela ed Enzo Mari, Bruno Munari, Rosellina Archinto, Gianna Vitali e Roberto Denti erano all’inizio,  o quasi, della loro avventura: nel pieno della foga di svecchiare con il loro genio il panorama editoriale e culturale italiano.
Tutto sommato però dobbiamo riconoscere di essre state fortunate, perchè bambine proprio in quel periodo e, come abbiamo avuto modo di dire altre volte, frequentatrici  e fruitrici di quell’ambiente nuovo e ricco di stimoli che era la Milano dell’epoca…
Per questo quindi, rivisualizzando attraverso il ricordo la libreria della nostra cameretta, tra gli albi che si stagliano ancor oggi nella mente,  troneggiano “L’uovo e la gallina” e “La mela e la farfalla”… Cosa dire? ciao Iela: grazie di averci fatto innamorare della vita, attraverso la tua lente, i tuoi inconfondibili e meravigliosi disegni. Se oggi siamo libraie lo dobbiamo senz’ altro anche a te.

 
Read more