Blog

Per questo mi chiamo Giovanni

La prof di Riccardo gli ha dato da leggere “Per questo mi chiamo Giovanni” per l’estate.
Lo ha quasi finito e l’altro giorno dopo pranzo, stravolto dopo lezione di tennis, uscita in canoa e due ore di snorkeling, mi ha chiesto se gliene leggevo un pezzo io ad alta voce.
Era arrivato al capitolo in cui papà racconta la storia di Bum e di come si è bruciato le zampe.
Io ho iniziato a leggere, ma ad un certo punto non sono più riuscita a trattenere le lacrime.
Mi ha guardata, senza dire niente.
Ho preso fiato ed ho continuato.
Poi lui si è addormentato.
Io ho finito il libro e l’ho ricominciato da capo (per la terza volta).

#consiglidilettura #vitadalibraia #vitadamamma

 

Non ci sono ancora comenti per questo articolo


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.